Cos’è il Progetto Colombaccio Italia?

“Progetto Colombaccio Italia” è un iniziativa del Club Italiano del Colombaccio (federazione nazionale cacciatori tradizionali di Colombaccio). Le attività sono iniziate nel 1998. Lo scopo principale del progetto, trova spiegazione nel fatto che negli anni si è verificata un assenza di dati attendibili circa la quantità e  la distribuzione del flusso migratorio della specie Colombaccio (Columba palumbus). Tra gli scopi progettuali, oltre alla delineazione delle principali correnti migratorie italiane, sussiste l’indagine annuale dei carnieri.  Essendo il club, un istituzione che conta circa 600 soci iscritti a livello nazionale, un aiuto concreto di molti di questi, può fornire dati attendibili. L’acquisizione di questi valori avviene tramite un libretto per le annotazioni annuale che viene distribuito a tutti i collaboratori ad inizio stagione venatoria e riconsegnato dagli stessi ad un’unica persona, coordinatore nazionale di tale iniziativa (Dott. Sauro Giannerini). Tutti questi dati vengono inseriti su archivi informatizzati da persone esperte ed elaborati per la redazione di studi tecnici scientifici. Annualmente il Club Italiano del Colombaccio, si impegna a comporre e far stampare un resoconto sulla migrazione. Essendo il resoconto annuale, un elaborato tecnico-divulgativo, viene fornita la possibilità al rilevatore di collaborare alla sua redazione.

- Periodi delle attività:

  •  28 Febbraio: Termine massimo* per l’accettazione dei libretti, che devono essere spediti per posta ordinaria a:

Sauro Giannerini, Via Spartaco Lavagnini,15 – 50056 Montelupo Fiorentino

* I libretti pervenuti dopo tale data andranno comunque a riempire il database generale ma il nome del titolare, potrebbe non essere inserito nella lista dei rilevatori per l’anno in corso.

  •  Giugno: In concomitanza con la festa nazionale del Colombaccio è presentato il resoconto annuale di “Progetto Colombaccio Italia”, su materiale cartaceo. Prima di tale data, verrà divulgato in formato (.pdf) sul sito www.ilcolombaccio.it.
  •  15 settembre: Termine massimo entro il quale i nuovi libretti per le annotazioni, sono inviati per posta ordinaria ai collaboratori. Per far fronte ad una spedizione puntuale e precisa, questa operazione è effettuata dal delegato regionale (dove sia presente) o direttamente dal coordinatore nazionale. Dopo tale data, in seguito ad un mancato recapito, il libretto può essere richiesto, esplicitando il nome e cognome del titolare dell’appostamento, inviando un messaggio di posta elettronica oppure tramite SMS, al delegato regionale (dove sia presente) oppure al coordinatore nazionale.
  •  30 novembre: Termine massimo entro il quale dovrà pervenire materiale da inserire nel resoconto annuale dell’anno successivo. Il materiale, inteso come (Foto, racconti, poesie, indagini scientifiche), verrà sottoposto a controllo e rispedito, nell’eventuale forma corretta per l’accettazione dell’autore. Questo tipo di materiale andrà ad arricchire la sezione del resoconto definita “Lo spazio dei rilevatori”.