FORUM Club Italiano del Colombaccio

walt46

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 257
    • Mostra profilo
Risposta #2 il: 15/02/2019 - 18:17
Bene...per quanto mi  riguarda mi do da fare, ....................i motivi e il materiale su cui lavorare adesso nn mancano........VOLERE....POTERE. Saluti a tutti.  

Denis

  • Hero Member
  • *****
  • EE
  • Post: 825
    • Mostra profilo
Risposta #1 il: 01/02/2019 - 21:36
                               Viva la caccia Ragazzi. Salviamo la nostra passione [/size][/color]
[/size]
[/size]

[/size]Ok, Ragazzi, belle parole ma oggi giorno diventa difficile ed in Italia lo sarà sempre di più diffendere la nostra passione e sopratutto la caccia alla fauna migratrice.
Come tutti sapete purtroppo le nostre Associazioni Venatorie non hanno saputo negli anni insegnare l’importanza che ha lo studio del selvatico migratore cacciabile.
[/size]

[/size]Non possiamo più non pensare, non riconoscere questa necessità o peggio supporre che ci debba pensare qualcun’altro.
Assolutamento ci tocca a tutti noi dare un contributo e partecipare a questa necessità.
[/size]

[/size]A chi si può rivolgere I.S.P.R.A. se non ai nostri antagonisti per avere documenti e ricerche fatte sulla fauna selvatica migratrice cacciabile ?
Se noi non abbiamo mai fatto nulla in merito vuoi per disinteresse, vuoi per mancanza di conoscenza di questa necessità, vuoi perchè nessuno ce lo ha communicato e tanto meno insegnato, non sarà certamente l’esistenza di quel semplice foglietto che ci autorizza al porto d’armi uso caccia ha salvaguardare la nostra passione ecc…
Ragazzi, purtroppo non è così.
[/size]

[/size]I nostri antagonisti presentano studi fatti da loro e sapete tutti che carta canta.
Ovvio, loro ricavano giustamente per la loro causa, da quei loro studi quello che necessità a loro per impedire il più possibile e sempre di più l’attività venatoria.
Sapete chi sta elaborando nel nostro paese l’Atlante degli Uccelli richiesto dalla Commissione Europea ??
Ovvio che sono loro !!
Noi Ragazzi dove stiamo ???
Noi Ragazzi che facciamo???
Noi Ragazzi davvero non vogliamo incomminciare a rabboccarci le maniche ?
Quel foglietto dentro il porto d’armi ci autorizza semplicemente a portare il fucile per uso caccia !!
La caccia se la vogliamo salvare veramente ce la dobbiamo diffendere con la carta in mano perchè carta canta.
Carta nostra serve a controbattere i nostri antagonisti.
Fate un passa parola, memorizzate oltre che meditare ad un futuro dove tutti noi dobbiamo partecipare agli studi.
Studi e gestione migratoria significa monitoraggio nidificanti, monitoraggio migrazione, monitoraggio svernamento, monitoraggio dormitori, monitoraggio aree di svernamento,monitoraggio e ripristino d'ambienti particolarmente graditi alla selvaggina ossia contribuire a richiedere agli agricoltori nei rispettivi ATC anche colture a perdere che producono nutrimento al selvatico in tutto il territorio, alla messa a dimora di piante ( vedi rimboschimenti vari) ecc..ecc..
[/size]

[/size]Non diamo sempre uno sguardo alle altre nazioni solo per vedere quello che loro possono ancora cacciare.
Guardiamo anche quello che le altre nazioni hanno saputo fare e diffendere con il loro denaro e con la loro benevolenza alla partecipazione agli studi di monitoraggio.
In altri paesi europei certe caccie vengono ancora esercitate con le reti verticali ed orizzontali quando da noi sono state vietate da decenni.
Non diamo sempre colpa alla politica entrata purtroppo nelle AV varie per giustificarci della nostra ignoranza e del nostro disinteresse quasi totale allo studio.
Per fare gli studi di monitoraggio selvaggina migratrice e monitoraggio territorio sono necessarie mano d’opera, tempo e denaro. Tanta partecipazione e tanto denaro è necessario anche per coprire le spese di studi scientifici come il “suivi satellitare” di un qualsiasi selvatico migratore cacciabile.
Ognuno di noi deve essere iscritto minimo ad un ATC ed anche ad una A.V. quindi ognuno di noi incominci a richiedere ai rappresentanti dei rispettivi ATC e rispettive Associazioni Venatorie di adoperarsi a programmare e dirottare il notevole denaro nostro che paghiamo anche verso gli studi sulla selvaggina migratrice.
Ognuno di noi incominci a prendere atto di questa forte ed importantissima necessità di partecipazione agli studi.
Meditate Ragazzi solo così potremmo salvare la nostra passione.
Speranzoso in una svolta epocale di partecipazione massiccia agli studi della fauna selvatica migratrice cacciabile saluto tutti coloro che mi avranno letto.
Denis Bianchi
[/size]
Sono cacciatore e fiero di esserlo, Denis.