FORUM Club Italiano del Colombaccio

Enrico Cavina

  • Sr. Member
  • ****
  • Fabriano ( Ancona )
  • Post: 371
    • Mostra profilo
Risposta #17 il: 24/11/2017 - 21:35
Aggiornamento ESTERO

Possiamo riportare - per la riflessione di tutti - le sintesi dei dati 2017 offerti dai Website Esteri.

Falsterbo Svezia : 494.300 ( picco max 24 Ott. 191.700) il che rappresenta il 63,25% dei 779.920 del 2016 ed il 58,39% dei 844.710 ( 2013 anno max.)

Pirenei : 1.101.040 ( picco max 24 Ott. 396.000) il che rappresenta 88,08% rispetto a 1.249.974 del 2016 ed il 66,56% dei 1.654.025 del 2015 anno max.

Francia continentale : 1.773.335 ( picco max 13 Ott. 310.806) in lieve aumento rispetto a 1.721.882 del 2016

Olanda : 242.217  dati Trektellen

U.K .  : 214.203  dati Trektellen

TOTALE : 3.825.095 

se a questo Totale di conte reali ( disponibili su Website in Europa) aggiungiamo

MCL 583.825   abbiamo

TOTALE  Europa : 4.408.870 conteggiati in Migrazione Autunnale 2017

Possiamo quindi azzardare un confronto con i dati ufficiali forniti da
International Union for the Conservation of Nature  IUCN ( red list) - Osservatore ufficiale ONU  - documento ISSN 2307-8235 / 2017-2 , on-line , che riporta in

Europa

individui maturi ( popolazione Europea ) in una "forbice"
51 - 73 milioni .

La massa migrante conteggiata rappresenterebbe quindi 8,31% di tutta la popolazione Europea nel valore minimo di 51 milioni ( IUCN - 2017) .

Questo confronto % lascia molte perplessità sulla validità delle stime di census Europeo redatte  dalla Istituzione Internazionale con maggiore credibilità in Scienze Naturali .
Enrico Cavina
ecavinaster@gmail.com

Vasco

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1238
    • Mostra profilo
Risposta #16 il: 23/11/2017 - 13:50
Isobare:

I corridoi aerei isobarici che si realizzano - qui virtuali- a varie altitudini e che vengono percepiti ( ecologia sensitiva) come vie preferenziali dai migratori . Noi non li percepiamo ma loro hanno l’altimetro biologico che in dieci secondi può misurare variazioni anche di un solo hPascal in variazioni di dieci metri di altitudine ( bibliografia Alstram) .

Lore

  • Full Member
  • ***
  • Post: 233
    • Mostra profilo
Risposta #15 il: 19/11/2017 - 20:53
Posto oggi in ritardo le osservazioni di sabato 18. Giornata ricca di avvistamenti, molto confidenti, pertanto il carniere ne ha risentito. Ho notato fra le catture molti soggetti giovani, direi in percentuale maggiore rispetto alle catture di ottobre. In genere colombacci  magri. La considerazione che viene spontanea suggerisce che il ritardo di questa coda migratoria possa essere dovuto ad una cova ritardata su vasti territori dell'est europeo. Lorenzo

No park ranger

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 257
    • Mostra profilo
Risposta #14 il: 19/11/2017 - 19:07

Dal 1980 ,anno in cui mi appassionai all’uso del computer,
navigo su internet, i miei primi accessi furono sui siti meteo usa,fra questi
Unisys,cominciai a monitorare il mese di ottobre e studiare il comportamento dei colombi in rapporto al meteo,dopo anni di controlli e verifiche sono arrivato a capire ciò che in pratica scrive Enrico,ma io non concatenavo, e che ora sapendolo sembra banale ma in effetti non lo è .
Lo avevo scoperto guardando le isobare ,spiego:se allo sbalzo pressorio
aggiungiamo che le isobare alle varie altezze dell’atmosfera sull’Italia sono orientate tutte a tramontana ,in pratica si sovrappongono,con un’alta pressione sulla Germania ,sulle coste Livornesi ci sara’ “la giornata perfetta”,dico coste livornesi perché ho potuto verificare di persona .
Certamente quel che ho scritto non è sacrosanto però merita attenzione e ulteriori verifiche.
Sarà interessante vedere ciò che accadrà nelle varie regioni dell’italia quando si presenterà una situazione del genere che in tutti questi anni mi sembra ce ne sia stata 1 ogni 5 ed ora è qualche anno che manca.

Enrico Cavina

  • Sr. Member
  • ****
  • Fabriano ( Ancona )
  • Post: 371
    • Mostra profilo
Risposta #13 il: 19/11/2017 - 14:22
No Park Ranger ci ha indicato alcuni problemi interpretativi .
Ci sono ancora che devono ripartire per concludere la Migrazione ? Difficile dirlo perchè sappiamo poco di come è  la situazione al di là dell'Adriatico e più in là , Ormai con l'accorciamento della luce diurna di certo sirendono più  conto del proprio livello di Latitudine e Longitudine , ,,,,,,, lo stimolo a migrare forse si attenua ,,,,,,cominciano ad adattarsi alla possibilità disvernare lì dove si trovano ,,,,magari fanno bei movimenti di gruppo alla ricerca di buone zone di alimentazione ,,,, e così via ,,,,,ovvero metamorfosi dei volatori a lunga distanza in volatori a corta/media distanza ,,,,e magari disponibilità a diventare sedentari , Solo ipotesi ed ancora quanti misteri ,
"Le correnti in quota " ecco un altro affascinante argomento : aspettano il momento giusto per utilizzare l'altimetro biologico ed individuare corridoi aerei isobarici utili al volo senza turbolenze e magari con un po' di venti favorevoli ,tutti corridoi che nemmeno ci sognamo di poterli noi identificare ,Argomento da approfondire ,

Quali origini ? ecco il problema , Fino a che non svilupperemo ricerche ( radioisotopi) sulle piume di migliaia come ha fatto Hobson insieme a Francesie Spagnoli già nel 2009 ,noi non sapremo mai niente di preciso sulle origini ,,,,,e poi questo anno con così tante ondate di massa significative di popolazioni ad origini diverse .Chi vivrà vedrà,
Enrico Cavina
ecavinaster@gmail.com

No park ranger

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 257
    • Mostra profilo
Risposta #12 il: 19/11/2017 - 08:29
Mio modesto parere lo sbalzo pressorio funziona ,è come il rubinetto della botte del vino ,quando lo apri e esce vuol dire che ce
n’e’,ma quando lo apri e non ne esce più..........
Aspettiamo il prossimo sbalzo e capirò se i serbatoi che sulla costa toscana arrivano dall’emilia avranno ancora un po’ di “vino”.
Naturalmente le correnti in quota saranno determinanti per poterli ancora vedere.

walt46

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 608
    • Mostra profilo
Risposta #11 il: 19/11/2017 - 02:42
Buongiorno , rialacciandomi al discorso di Enrico, ieri 18/11... Genova nn ha risentito delllo sbalzo pressorio, anzi proprio pochissimi 12/2/5......in Pianura le cose si son fatte complicate,per adesso nessun nuovo movimento  ciao a tutti. 

No park ranger

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 257
    • Mostra profilo
Risposta #10 il: 19/11/2017 - 00:22
Vi ringrazio per i vostri interventi che mi stanno facendo capire un po’ meglio .......
Enrico Cavina è chiaro a questo punto che lo sbalzo della pressione svolge un ruolo fondamentale nel mettere in movimento i colombi , è altresi chiaro che questo ottobre è stato un mese stranissimo principalmente per il meteo che ha condizionato molto la migrazione.Se vado indietro con i ricordi nel tempo ,diciamo anno 1973 ,verso 15-20 novembre accadde qualcosa di simile.
Comunque per venire al dunque ,i colombi che hanno transitato nella mia zona questi ultimi tre giorni provengono quasi certamente
Dall’emilia e forse anche dalla iugoslavia,le testimonianze e le correnti nell’atmosfera sembrano confermare .
Quando finiranno?

Stefano

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 50
    • Mostra profilo
Risposta #9 il: 18/11/2017 - 22:33
io penso che i colombi siano venuti da di la dal mare perchè si sono sempre visti non ad orario di spollo, quà nelle pinete c'e ancora qualcosa però una mole di roba cosi non penso venisse tutta da quei serbatoi!! questo è solo un mio pensiero. buona serata a tutti!!!

Stefano

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 50
    • Mostra profilo
Risposta #8 il: 18/11/2017 - 22:03
sono nella provincia di forlì comunque qua in romagna sono passati dappertutto dal faentino, forlivese in giù dalle voci che ho sentito sembra che giovedì sia stato il giorno con piu avvistamenti, ho amici che erano a beccaccia hanno detto che per 2 ore non hanno rotto fila, comunque io stamattina dalle 8.45 alle 10.30 li ho visti 14 volte tutti bei branconi!

zimbello

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 57
    • Mostra profilo
Risposta #7 il: 18/11/2017 - 21:47
Visti anche giovedì e stamani diversi branchi di passo zona Volterra sopratutto allo spollo

Enrico Cavina

  • Sr. Member
  • ****
  • Fabriano ( Ancona )
  • Post: 371
    • Mostra profilo
Risposta #6 il: 18/11/2017 - 19:58
Cosa può essere successo ? Semplicemente nelle 24-48 ore prima di giovedì la PA è sbalzata di oltre 20 hPa assestandosi su valori oltre 1020 hPa in tutte le aree di stop-over e di supposta origine dei voli osservati da giovedì a oggi sabato 18 nov. Il comando e stimolo ad involarsi tutti èstato imperativo , e così è stato per tutti quelli fermi nelle nostre aree ed anche dalle aree oltre Adriatico .
Enrico Cavina
ecavinaster@gmail.com

No park ranger

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 257
    • Mostra profilo
Risposta #5 il: 18/11/2017 - 18:53
Sto cercando di capire cosa può essere successo da giovedi ad oggi quindi mi rivolgo a tutti ,anche a chi non scrive mai ma legge solamante.
Le uniche notizie che abbiano sono che lungo la costa livornese ne sono passati davvero tanti( li ho visti io e c’e La conferma di Fettone) ,in emila ne ha visti tanti anche stefano,ma non sappiamo in quale zona,se ce lo dicesse ci farebbe piacere.
Vorrei capire da dove sono arrivati tutti quei colombacci,se qualcuno li ha visti partire da Migliarino o San Rossore lo dica.
Sinceramente da dove li vedevo arrivare non sembrava venissero da li ma vorrei avere conferme.
Ragazzi parlate tanto ormai sono passati e nessuno può più venirveli a cacciare.
Aspetto con ansia vostre risposte,va bene anche una risposta negativa ( non ne ho visti)per farci capire qualcosa in più.

Lore

  • Full Member
  • ***
  • Post: 233
    • Mostra profilo
Risposta #4 il: 17/11/2017 - 19:26
Oggi verifica parziale per limitata disponibilità di tempo.
Non vi è stata navetta dei colombacci di Mesola verso le solite zone di pastura del Rodigino.
Dovremo accontentarci dei pochi che Denis spingerà a forza di schioppettate dall'altra parte del Po.
Arrivi esauriti.
Lorenzo


Denis

  • Visitatore
Risposta #3 il: 16/11/2017 - 18:48
Sentiti i carnieri fatti in giro questi giorni si presume ancora una buona presenza di colombacci in quel di Mesola se poi arrivano anche quelli del bosco di Nordio come dice Lore sta a vedere che il 21 quando facciamo il monitoraggio ci divertiamo pure.
Si, perchè è anche piacevole vederli tanto il 21 è caccia chiusa.
Non mi fraintendete da Mesola non parte più niente per quest'anno.
Questi vorremmo tenerceli per noi ;) :P :)
Si apre un altro capitolo:
GLI SVERNANTI
Un saluto, Denis