FORUM Club Italiano del Colombaccio

Denis

  • Visitatore
Risposta #114 il: 02/10/2018 - 20:31
Io non ho inteso MCL x scopi venatori ma mi stava bene avere il quadro della situazione live. Tutto qui.
Adesso chiamiamolo MC e non più MCL.
Buona serata, Denis.

Lore

  • Full Member
  • ***
  • Post: 233
    • Mostra profilo
Risposta #113 il: 02/10/2018 - 17:51
Denis, sono perfettamente d'accordo con il "prof". Anche io l'anno scorso ho avuto problemi. Anzi sul Regionale cercherò di essere evasivo nelle indicazioni dei luoghi visitati. Solo con gli svernanti potrò essere più preciso.
Oggi Ti ho cercato al telefono, ma non hai risposto.
Lorenzo

Enrico Cavina

  • Sr. Member
  • ****
  • Fabriano ( Ancona )
  • Post: 371
    • Mostra profilo
Risposta #112 il: 02/10/2018 - 14:01
Purtroppo non è così semplice .....è un dato di fatto  che lo scorso anno alcuni appostamenti ( Umbria,Toscana) il giorno dopo aver segnalato si sono ritrovati circondati da sparatori opportunisti intorno all'area di appostamento . Purtroopo questo è il mondo della Caccia.
MCL non è stato concepito per esclusivi scopi venatori , ma di ricerca .
Quindi invito ad accontentarsi di una vidione generale ( Nord,Centro,Sud) dell'andamento del passo .
I dati LOCALI  di ogni singolo sppostamento saranno comunque disponibili a fine stagione per l'anslidi e ricerca retroattiva , quind offriranno un materiale serio , non ad esclusivo opportunismo di caccia .

Se qualcuno ha altre soluzioni garantiste , lo preghiamo di esplicarle .

Enrico
Enrico Cavina
ecavinaster@gmail.com

zimbello

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 57
    • Mostra profilo
Risposta #111 il: 02/10/2018 - 12:40
Anche secondo me vedere in linea di massima dove sono passati non intacca la privacy di nessuno..
saluti

Denis

  • Visitatore
Risposta #110 il: 02/10/2018 - 12:31
Nel precedente post vi ho allegato il link di "flash migration en temps réel"  del sito francese palombe.com. Ossia flash migrazione in tempo reale.
Ora pongo questa domanda.
Perché MCL non ha più la cartina geografica come anno scorso??
Quale è il problema di privacy in Italia ? 
Un puntino rosso e il nome del comune dove si trova l'appostamento comporterebbe problemi di privacy??
Così concepita dal mio punto di vista non è per niente attrattiva, tanto meno interessante, e per niente in tempo reale.
Se in tempo reale deve essere lo è secondo me per una visione completa su pianta geografica.
Che poi qualcuno ne potesse usufruire senza inserire i dati suoi bastava eliminargli la visione dal giorno successivo all'utilizzo.
Pensate davvero che così concepita sia interessante??
Ovvio per il risultato finale non cambia niente (se ci sarà la partecipazione!!)
 Io così concepita non sono per niente interessato alla partecipazione live perché live non lo é.
Scusate ma così la penso.
A me piace vedere dove sono transitati in via di massima (l'anno scorso così era)
 X problemi di privacy ora io interrompo le comunicazioni sulla Mesola.
Così deciso.
Un Saluto, Denis.




Denis

  • Visitatore

Enrico Cavina

  • Sr. Member
  • ****
  • Fabriano ( Ancona )
  • Post: 371
    • Mostra profilo
Risposta #108 il: 01/10/2018 - 17:52
Le autostrade del cielo

Introducendo  nel 2017 insistemmo perchè si potesse valutare - sia pure in termini soggettivi ed approssimativi-  anche l'altezza al suolo dei voli osservati .

Fu sollevata una critica " perchè non serviva scientificamente "

I dati raccolti nel 2017 sono tuttora in elaborazione da parte di una Ricercatrice Slovena.

Molti ancora oggi ci chiedono se valutare altezza al suolo o Altitudine sul livello del mare : quest'ultima è insita nel sito di rilevamento , l'altitudine al suolo è quella che interessa perchè riferibile a corridoi aerei in funzione delle condizioni  meteo locali ed orografia ( valli,fiumi,valichi ecc.).

Quanto all'importanza di studio e ricerca nel settore scientifico specifico , siamo in contatto quasi quotidiano con la Ricercatrice Olandese , primo nome ed Autore del seguente articolo ( 2027-2018) e relativa bibliografia .

Qui trovate una traduzione automatica dell'Abstract e l'indicazione di accesso al Lavoro completo di Grafici e Figure : val la pena per tutti di approfondirlo ( usando anche il Traduttore automatici ) per capire meglio perchè quel giorno , quella mattina volano qui o là , più alti o più bassi .

 
 
 
Shamoun-Baranes J, Liechti F, Vansteelant WMG.
Atmospheric conditions create freeways, detours and tailbacks for migrating birds. Journal of Comparative Physiology A, Neuroethology, Sensory, Neural, and Behavioral Physiology. 2017;203(6):509-529. doi:10.1007/s00359-017-1181-9.
 

NB : 1 Oct.2018
 
 
 
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5522504/
 
 
 
 
The extraordinary adaptations of birds to contend with atmospheric conditions during their migratory flights have captivated ecologists for decades. During the 21st century technological advances have sparked a revival of research into the influence of weather on migrating birds. Using biologging technology, flight behaviour is measured across entire flyways, weather radar networks quantify large-scale migratory fluxes, citizen scientists gather observations of migrant birds and mechanistic models are used to simulate migration in dynamic aerial environments. In this review, we first introduce the most relevant microscale, mesoscale and synoptic scale atmospheric phenomena from the point of view of a migrating bird. We then provide an overview of the individual responses of migrant birds (when, where and how to fly) in relation to these phenomena. We explore the cumulative impact of individual responses to weather during migration, and the consequences thereof for populations and migratory systems. In general, individual birds seem to have a much more flexible response to weather than previously thought, but we also note similarities in migratory behaviour across taxa. We propose various avenues for future research through which we expect to derive more fundamental insights into the influence of weather on the evolution of migratory behaviour and the life-history, population dynamics and species distributions of migrant birds.
 
Journal of Comparative Physiology. A, Neuroethology, Sensory, Neural, and Behavioral Physiology
 
Atmospheric conditions create freeways, detours and tailbacks for migrating birds
Judy Shamoun-Baranes, Felix Liechti, and Wouter M.
 
 
 
 
 
Shamoun-Baranes J, Liechti F, Vansteelant WMG. Atmospheric conditions create freeways, detours and tailbacks for migrating birds. Journal of Comparative Physiology A, Neuroethology, Sensory, Neural, and Behavioral Physiology. 2017;203(6):509-529. doi:10.1007/s00359-017-1181-9.
Judy Shamoun-Baranes, Felix Liechti e Wouter M. G. Vansteelant
 
 
 
Abstract
 
Gli straordinari adattamenti degli uccelli per affrontare le condizioni atmosferiche durante i loro voli migratori hanno affascinato gli ecologisti per decenni. Durante il XXI secolo i progressi tecnologici hanno scatenato una ripresa della ricerca sull'influenza del clima sugli uccelli migratori. Utilizzando la tecnologia di biologging, il comportamento di volo è misurato su intere rotte, le reti radar meteorologiche quantificano i flussi migratori su larga scala, gli scienziati. “ cittadini “ ( Cacciatori inclusi ndr) raccolgono osservazioni degli uccelli migratori e modelli meccanici ( come tunnel del vento) vengono utilizzati per simulare la migrazione in ambienti aerei dinamici. In questa recensione, per prima cosa introduciamo i più rilevanti fenomeni atmosferici su scala microscopica, mesoscala e sinottica dal punto di vista di un uccello migratore. Forniamo quindi una panoramica delle risposte individuali degli uccelli migratori (quando, dove e come volare) in relazione a questi fenomeni. Esploriamo l'impatto cumulativo delle risposte individuali alle condizioni meteorologiche durante la migrazione e le relative conseguenze per le popolazioni e i sistemi migratori. In generale, i singoli uccelli sembrano avere una risposta al meteo molto più flessibile di quanto si pensasse in precedenza, ma notiamo anche somiglianze nel comportamento migratorio tra i taxa. Proponiamo varie iniziative per la ricerca futura attraverso le quali ci aspettiamo di ricavare intuizioni più fondamentali sull'influenza del tempo sull'evoluzione del comportamento migratorio e sulla storia della vita, le dinamiche della popolazione e la distribuzione delle specie di uccelli migratori.
 

Inviato da iPad
Enrico Cavina
ecavinaster@gmail.com

Rimescolo

  • Sr. Member
  • ****
  • campiglia m/ma
  • Post: 399
    • Mostra profilo
Risposta #107 il: 01/10/2018 - 14:04
Oggi primo ottobre 2018 nessun avvistamento, solo un po di pioggia benefica
La passera è sempre la passera! Solo la fetta di cocomero fresca ci va vicino.........

Enrico Cavina

  • Sr. Member
  • ****
  • Fabriano ( Ancona )
  • Post: 371
    • Mostra profilo
Risposta #106 il: 29/09/2018 - 19:47
Il primo di Ottobre 2017 , nell’area Centro Italia ci furono 88 Avvistamenti per oltre 2000 Colombacci
Enrico Cavina
ecavinaster@gmail.com

Vasco

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1238
    • Mostra profilo
Risposta #105 il: 27/09/2018 - 01:27
Le segnalazioni che perverranno su MCL saranno visibili in tempo reale dal 1 ottobre sulle tre aree Nord Centro Sud. È stato necessario non rendere pubbliche le risultanze dei singoli per motivi di privacy.
Ringrazio tutti gli utenti che hanno collaborato alla Ricerca l'hanno passato con la speranza di ritrovali su MCL anche quest'anno, ai nuovi che si sono iscritti aguro buon divertimento il Progetto MCL è molto interessante  e  coinvolgente, grazie a Enrico Cavina MCL è ora conosciuto  in tutta Europa, la Vostra fattiva collaborazione sarà certamente di aiuto alla Ricerca Scientifica e soprattutto al "mondo caccia".
Vi aspetto su MCL, un abbraccione.

Vasco

« Ultima modifica: 27/09/2018 - 01:30 da Vasco »

zimbello

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 57
    • Mostra profilo
Risposta #104 il: 25/09/2018 - 22:00
Chiarissimo! Grazie e crepi il lupo!

Saluti

Enrico Cavina

  • Sr. Member
  • ****
  • Fabriano ( Ancona )
  • Post: 371
    • Mostra profilo
Risposta #103 il: 25/09/2018 - 20:58
Confidenza o meno ai sistemi di richiamo e di attrazione al capanno : è una valutazione soggettiva , molto empirica ed approssimativa , per valutare appunto il “ furor” migratorio del branco osservato . È comunque un parametro indicativo dello stato della Migrazione in generale.
Se il “furor” od impulso migratorio è molto forte , i Colombacci “ non credono” così come si dice nel gergo dei Capannistim.Cosa significa ? Vuol dire che quel branco fa parte di una popolazione - per lo più ad origine lontana— che è in piena migrazione , diretto alla metà .
Spero di aver dato una spiegazione sufficiente .
In bocca al lupo
Enrico
Enrico Cavina
ecavinaster@gmail.com

Stefano

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 50
    • Mostra profilo
Risposta #102 il: 25/09/2018 - 18:22
Un saluto per tutti!!! quest'anno vorrei partecipare al "MCL" volevo chiedere se l'app. si trova nelle comuni app. store? grazie!!!

zimbello

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 57
    • Mostra profilo
Risposta #101 il: 25/09/2018 - 18:12
Buonasera, volevo sapere cosa significa il livello di confidenza in una segnalazione.

Grazie

Enrico Cavina

  • Sr. Member
  • ****
  • Fabriano ( Ancona )
  • Post: 371
    • Mostra profilo
Risposta #100 il: 24/09/2018 - 11:36
MCL 2018

Dal 1 OTTOBRE p.v. sino al 15 NOVEMBRE 
OGNI GIORNO GUARDA ON-LINE come è andato il PASSO della giornata.sintetizzato sulle tre aree Nord Centro Sud

 
PARTECIPA come RILEVATORE   Segnalatore
 
L'APP.  < MCL> sarà aperta anche ai non - iscritti purchè registrati
 
DIFFONDI  L'INIZIATIVA  <MCL > a tutti i tuoi amici.
"Inoltra" questa Email
E' un'iniziativa unica in Europa per monitorare "live" la Migrazione  e  promuovere l'impegno scientifico del Club .
 
PARTECIPA
Enrico Cavina
ecavinaster@gmail.com