FORUM Club Italiano del Colombaccio

Gianni P.

  • Newbie
  • *
  • Post: 22
    • Mostra profilo
Risposta #8 il: 11/03/2021 - 10:52
Buongiorno, stamattina un grosso contingente di colombi si è mosso verso il mare all'incirca 500000 avvistati dallisola di tavolata sino all'allarcipelago della Maddalena.

Vasco

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1118
    • Mostra profilo
Risposta #7 il: 11/03/2021 - 09:45
Se avete possibilitá di andare su qualche passo oggi è in atto la migrazione di massa. Stanno inviando, gli amici Sardi, dei filmati di branchi molto numerosi, anche più di mille unità, che prendono il mare dalla costa nord della Sardegna.

walt46

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 522
    • Mostra profilo
Risposta #6 il: 10/03/2021 - 20:14
Buonasera a tutti....c e in rete un audio "politico istituzionale " dalle zone interne di Albissola (Sv)che narra di 2/3 passaggi di sciami sul minuto....gia dalle prime luci...poi abbiamo cominciato a vederli anche a Genova....che comunque gia da ieri sino a buio contava numeri importanti.Un saluto a tutti

Vasco

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1118
    • Mostra profilo
Risposta #5 il: 10/03/2021 - 12:17
Ci siamo il furore, così chiama il Prof. Enrico Cavina il momento della migrazione in massa, è in atto. Dalla Liguria più precisamente dalla zona genovese giungono notizie di grandi branchi di colombacci in migrazione, cose mai viste prima.
Grazie agli amici che ci tengono aggiornati.

Un abbraccione a tutti.
Vasco

Gianni P.

  • Newbie
  • *
  • Post: 22
    • Mostra profilo
Risposta #4 il: 06/03/2021 - 13:55
Le condizioni meteo a ottobre hanno aiutato il passaggio di tanti colombi e con tanta pastura presente su tutto il territorio ha influito a raggruppare un numero molto alto di presenze.a differenza degli altri anni non ci sono stati grossi spostamenti dalla corsica x pastura. Si verificano nell'isola dei fenomeni strani che non eravamo abituati vedere, a fine dicembre dal nulla appaiono volate lunghe chilometri rimanendo sino alla partenza a marzo. Grazie a vasco sono riuscito a essere partecipe alle informazioni sulla migrazione. Un ringraziamento a tutti i membri del club.

Gianni P.

  • Newbie
  • *
  • Post: 22
    • Mostra profilo
Risposta #3 il: 06/03/2021 - 13:32
L'isola inizia a svuotari ,la presenza di svernanti quest'inverno è stata molto positiva con la presenza di diversi contingenti molto numerosi.

Gianni P.

  • Newbie
  • *
  • Post: 22
    • Mostra profilo
Risposta #2 il: 06/03/2021 - 13:27
Grazie alle condizioni meteo,con venti di libeccio c'è stata una settimana con grossi movimenti di colombi verso mare. Il giovedì giornata stupenda sembrava ottobre con volate continue con direzione corsica e isola d!elba

Vasco

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1118
    • Mostra profilo
Risposta #1 il: 05/03/2021 - 19:39
   Fresche notizie di tre quattro giorni fa e di oggi, amici sardi e della costa adriatica segnalano grossi branchi di colombacci in migrazione, da Arzachena - Porto Cervo, Lu Cumitoni e dalla costa adriatica nella fascia Pesaro - Rimini.

   Cambia il clima e le stagioni, anche le abitudini degli animali, però io che di primavere ne ho vissute ormai tante mai viste prima le rondini in Umbria a febbraio, anche se il proverbio..."la prima  rondine non fa primavera" poi dice sempre il vero....

   Vedremo questa sera dopo due settimane di sole inizia a piovere, forse ci sarà un poco di fermo. Però fa pensare di così tanti colombacci avvistati a fine febbraio e primi giorni di marzo diretti nei paesi di nidificazione, tutto fa ben sperare, ma non era mai capitato, quando si praticava la caccia fino al 31 marzo i primi avvistamenti iniziavano il 6-7 marzo, ma non  branchi così numerosi.

   Chi studia la migrazione, afferma che molte specie migratorie hanno allungato il periodo della migrazione prè nuziale ma anche post nuziale, infatti i dati registrati su PCI,  MSM e MCL dei ultimi due anni confermano che numerosissimi branchi anche di trecento è più colombacci sono stati avvistati nei giorni 30 settembre e 1-2- ottobre, ma mai visti negli anni precedenti contingenti così grandi.

   Notizie della primavera passata di parecchi avvistamenti, poi confermati anche dalla Sardegna, di numerosissime "FUNI" chiamano così i branchi numerosi, visti prendere il mare il 5-6 di aprile.

   Alcuni anni fa ci siamo ritrovati con tanti amici del Club per vedere il passo nel giorno di San Giuseppe su al MURAGLIONE (FORLI), fu una bella rimpatriata, tanta allegria accompagnata da un vagone di salcicce e qualche damigiana di vino rosso mentre si godevamo lo spettacolo della migrazione, ne passarono parecchi branchi.

Ecco ci stavo pensando...... a "San Giuseppe".

Un abbraccio.
Vasco